5 ottobre 2015

Verbale sopralluogo del 07.09.2015

Componenti ATER presenti:

arch. D. Modigliani, arch. O. Piricò, arch. M. T. Bruca, arch. A. Schiavi, arch. A.
Sdoga, dott.ssa P. Pellegrino, arch. E. Maresca, arch. I. Vitali.
Componenti Ordine degli Architetti PPC di Roma e Provincia presenti:
arch. P. Rossi, arch. F. Del Bufalo

PROGRAMMA
Ore 15:00 Raccolta dei partecipanti
Scala monumentale del Lotto1 – Largo Reduzzi 5
Raccolta delle firme dei partecipanti al sopralluogo.
I partecipanti divisi in due gruppi di circa 80 persone l’uno sono stati accompagnati
dai componenti dell’ATER del Comune di Roma e dell’Ordine degli Architetti PPC di Roma e Provincia lungo il percorso indicato sulla planimetria messa a disposizione
dei partecipanti (vd. Allegato 1).
Il primo gruppo è stato guidato dal Commissario Straordinario arch. D. Modigliani e
dall’arch. P. Rossi, responsabile dell’AreaConcorsi dell’OAPPC; il secondo dal RUP
arch. O. Piricò e dalla coordinatrice per le attività del concorso arch. M. T. Bruca,
funzionari ATER.

Ore 15:15 Interventi
L’arch. D. Modigliani ha spiegato le modalità di svolgimento del sopralluogo e ha
introdotto brevemente i punti focali del concorso a partire dalla necessità di ripensare
le connessioni e i percorsi tra Corviale, i servizi, il contesto urbano e il sistema del
verde. Sono stati inoltre descritti i temi riguardanti la “Rigenerazione del CORPO I”
(tema principale del concorso) ovvero: la formulazione di una nuova proposta
progettuale dell’attacco a terra dell’edificio (che comprende il piano terreno e il piano
garage), della copertura e degli spazi comuni. L’intervento di progettazione
interesserà anche il sistema distributivo orizzontale e verticale.
L’arch. Modigliani ha sottolineato che l’obiettivo del concorso è quello di conseguire
soluzioni e proposte progettuali che abbiano valenza di progetto unitario che possa
essere un riferimento nella definizione delle strategie generali sui temi della
rigenerazione urbana.
Nel corso dell’intervento è stata citata la partecipazione della Regione Lazio come
ente promotore e finanziatore del concorso.

SOPRALLUOGO 07.09.2015 VERBALE
“(…) In termini molto sintetici: il concorso vuole “aggredire” tutte le parti comuni di
Corviale. Uno dei problemi, ancora non risolti, è la mancanza di un rapport adeguato con la città perché l’ipotesi fatta nel progetto originario dal gruppo di progettazione di Fiorentino era che ci fosse un piano, il quarto piano, tutto destinato a servizi di livello locale. Quest’ipotesi si è vanificata già da trent’anni a questa parte perché tutto il quarto piano è stato occupato. (…)
Il luogo principale per recuperare il rapporto con la città è il piano terreno e tutti i suoi spazi annessi, compreso il piano garage. È quindi da riprogettare il rapporto tra questi livelli e i servizi esistenti, che soddisfano pienamente le esigenze degli abitanti.”

A conclusione viene data la parola all’arch. Piricò che esplicita il programma finanziario e la stima dei costi dell’intervento, ricordando che lo stesso dovrà essere pensato come unitario ma realizzabile in stralci funzionali. Viene inoltre specificata la
possibilità di realizzare un aumento di cubatura nella quantità di 16.000 mc (5.000 mq) a completamento dell’intervento di progettazione.

Ore 15:25 Inizio sopralluogo secondo gli itinerari indicati
Il sopralluogo ha inizio dalla Scala Monumentale del Lotto 1– Largo Reduzzi 5

1. Corpo I: Piano Terra
Temi affrontati: percorso di distribuzione orizzontale con illustrazione degli accessi
ai corpi di distribuzione verticale; cantine; sistema di segnaletica ed orientamento.
Riferimento ai TEMI PRINCIPALI A; A.1; A.2.

2. Corpo I: scala monumentale, ballatoi e coperture
Temi affrontati: punti di aggregazione in corrispondenza dei corpi scala principali;
trasformazione del piano coperture e dei locali lavatoio; risistemazione dei ballatoi e
dei corpi scala secondari.
Riferimento ai TEMI PRINCIPALI A.1; A.2; C; C.4 e TEMA CORRELATO E.

3. Via Ferrari e piano garage del Corpo I
Temi affrontati: accesso al piano garage; nuove accessibilità trasversali tra via
Ferrari e via Poggioverde; riprogettazione del basamento (conservando la traccia
del progetto originale).
Riferimento ai TEMI PRINCIPALI A.1; C.4.

4. Nodo Servizi BC
Temi affrontati: nuove funzioni nei locali del Nodo Servizi; connessione e
accessibilità diretta alle aree verdi e di pertinenza della Tenuta dei Massimi.
Riferimento al TEMA PRINCIPALE A.
SOPRALLUOGO 07.09.2015 VERBALE

5. Via Poggioverde
Temi affrontati: sistema dei percorsi, degli accessi e degli spazi pubblici.
Riferimento ai TEMI PRINCIPALI A.3; C; C.1; C.2; C.3.

6. Teatro all’aperto
Temi affrontati: potenziamento della ricettività del Teatro e ampliamento del bacino
d’utenza;; rapporto con il verde circostante.
Riferimento ai TEMI CORRELATI D; D.2.

7. Ponte pedonale
Temi affrontati: rilevanza del ponte sopraelevato come principale connessione
trasversale tra il costruito e i servizi pubblici del Piano di Zona.
Riferimento ai TEMI CORRELATI D.1; D.3.

8. Corviale Centro
Temi affrontati: rassegna dei locali di proprietà del Comune (non oggetto di
intervento), individuazione degli spazi pubblici non adeguatamente utilizzati (teatro)
e dei locali, di proprietà ATER, che accolgono funzioni di interesse sociale.
Riferimento al TEMA CORRELATO D.3.

9. Trancia H: piano terra
Temi affrontati: incapacità del sistema distributivo del piano terra di assolvere alla
funzione di strada urbana come era previsto dal progetto originario; assenza di
collegamento tra la Trancia H e il nodo commerciale con conseguente mancanza di
connessione tra il Piano di Zona e il resto del Municipio.
Riferimento al TEMA CORRELATO D.3.

10. Polo scolastico Mazzacurati e Centro polivalente Nicoletta Campanella
Temi affrontati: rilevanza del polo scolastico e del centro polivalente nel Municipio XI.
Riferimento ai TEMI CORRELATI D.1; D.3.

Ore 17:45 Intervento di chiusura
Una volta riuniti i partecipanti di fronte al polo scolastico Mazzacurati, il Commissario Straordinario, il gruppo ATER e i rappresentanti dell’Ordine degli Architetti, congedano i presenti con l’augurio di buon lavoro.

Ore 18:00 Conclusione sopralluogo

SOPRALLUOGO 07.09.2015 VERBALE
Durante il sopralluogo i funzionari dell’ATER sono stati a disposizione dei
partecipanti per eventuali domande di chiarimento.
Tutte le domande poste durante il sopralluogo sono trascritte di seguito.
Le risposte ai quesiti saranno pubblicate sul sito internet, nella sezione FAQ, come
previsto dal bando entro il 09.10.2015.

Corpo I
1. Le scale monumentali servono tutti i piani del corpo principale?
2. Che tipologie edilizie ci sono? Quali sono i sistemi di distribuzione?
3. È possibile conferire una visione estetica differente del sistema distributivo
orizzontale e verticale alterando in questo modo il progetto originario (colore
prospetto interno sul ballatoio, finiture, vetrocemento, etc)?
4. I locali lavotoio sono oggetto d’intervento? È possibile cambiarne la destinazione
d’uso?
5. In questa fase di progettazione devono essere eseguite verifiche statiche e
sismiche per poter collocare nuove funzioni in copertura?
6. E’ possibile prevedere demolizioni di solai al Piano Terra per ampliare l’altezza
della “strada urbana” richiesta dal DPP?

Garage
1. Rispetto a quale utenza è dimensionata la quantità di posti d’auto del piano
garage?
2. In che modo potrà essere riprogettato lo zoccolo che costituisce il basamento
dell’edificio? Può essere interamente demolito e ricostruito?
Ponte pedonale
1. Fa parte del progetto originario? È oggetto di intervento?

Corviale Centro
1. Quali sono i locali oggetto di intervento?

Procedura del Concorso
1. Quali devono essere i requisiti della figura dell’artista? Come vanno comprovati?
2. Considerato l’obbligo di presenza di un artista nel gruppo, l’intervento artistico può
interessare tutto il progetto e non limitarsi a singoli interventi puntuali? (es.: fontane,
interventi di opere d’arte quali pitture e/o sculture etc.)
3. È obbligatoria la figura del sociologo o può essere sostituita da un architetto
esperto in processi partecipativi?

Questo sito utilizza cookie. Se continui la navigazione significa che accetti il loro uso. Per approfondire clicca qui.